TECNICA CHIROPRATICA GONSTEAD

Definizione di termini specifici della tecnica Gonstead

Non c'è molto gergo nel sistema Gonstead, ma ci sono un certo numero di frasi che assumono una tale importanza e sono usate in modo così caratteristico, che vale la pena elencarne e discuterne brevemente alcune.

Sublussazione: "Un disallineamento vertebrale che si traduce in interferenza nervosa"; "Il disallineamento delle sfaccettature è il risultato e secondario al disallineamento del ... disco intervertebrale." (10)

Compensazione: "Un disallineamento della colonna vertebrale creato come risultato del tentativo del corpo di compensare o superare gli squilibri creati da una sublussazione." (7)

Livello di fondazione: il sacro è considerato la base della colonna vertebrale; (10) le vertebre che iniziano le inclinazioni laterali della colonna vertebrale in relazione alla base del livello sacrale sono considerate possibili sublussazioni, mentre quelle vertebre che terminano queste inclinazioni laterali riguadagnando una relazione parallela alla base sacrale sarebbero chiamate compensazioni.

“Cuneo laterale, cuneo aperto, “lato alto dell'arcobaleno:” Tutte queste espressioni si riferiscono al lato convesso di una malposizione in flessione laterale, che si pensa derivi dal movimento omolaterale del nucleo polposo.

“Attraverso la linea piana del disco:” I praticanti di Gonstead sono irremovibili nel regolare la vertebra da posteriore ad anteriore, con una spinta parallela al piano del disco. Herbst arriva a suggerire che strategie contrarie "potrebbero aver alterato il corso della nostra professione convincendo migliaia di chiropratici che 'aggiustare' una vertebra non può cambiare la sua posizione, non fa stare bene le persone ed è doloroso per il paziente" (10 , p. 81).

Posteriorità: i professionisti Gonstead ritengono che, ad eccezione dell'atlante, una vertebra debba sublussare posteriormente in relazione al segmento sottostante (per le viste diverse, vedere i riferimenti). (11)

Palpazione del movimento intersegmentale (IROM): un tipo di palpazione del movimento, inteso a identificare la perdita segmentale del ROM completo in uno qualsiasi dei 6 gradi di libertà; deve essere messo in contrasto con l'altro tipo principale di palpazione del movimento, end-feel o valutazione articolare end-play. (12)

Sistemi nervosi simpatico e parasimpatico: il dottor Gonstead credeva che il range spinale C5-Occipite e sotto L5 governasse il sistema nervoso prasimpatico e da C6 a L5 il sistema nervoso simpatico. (13, p.357)

Journal of Chiropractic Medicine, 2003 Robert Coperstein, Gonstead Chiropractic Technique

All Posts
×

Almost done…

We just sent you an email. Please click the link in the email to confirm your subscription!

OK